CALCOLI STRUTTURALI

Per qualsiasi tipologia strutturale, anche con servizio esclusivamente online.

Nell’ambito dell’Ingegneria Strutturale, offriamo il servizio di consulenza per una nuova progettazione di edifici antisismici, per le tipologie sotto elencate.

Gestiamo la progettazione preliminare, definitiva ed esecutiva di costruzioni civili ed industriali, con cura nell’intero iter progettuale, mediante una costante attenzione all’aspetto strutturale fino alla redazione degli esecutivi.

Nell’arco dell’intero iter progettuale, i professionisti incaricati assicurano un servizio completo seguendo il Cliente in tutte le varie fasi progettuali ed operative, dalla richiesta di preventivo all’invio della progettazione.

La progettazione strutturale consiste nello studio dell’edificio in oggetto e quindi nella redazione di una serie di elaborati tecnici, tra cui le relazioni di calcolo previste dall’attuale normativa antisismica italiana (N.T.C. 2018 e s.m.i.)  ed europea, grafici esecutivi, particolari costruttivi, ecc, ovvero tutto quanto necessario al fine di essere esaustivo per la realizzazione dell’opera.

Per la valutazione della risposta strutturale utilizziamo uno o più dei seguenti metodi di analisi:

  • analisi statica lineare (LSA - Linear Static Analysis);

  • analisi dinamica lineare (LDA - Linear Dynamic Analysis);

  • analisi statica non lineare (NLSA - Non Linear Static Analysis-PUSHOVER);

  • analisi dinamica non lineare (NLDA - Non Linear Dynamic Analysis),

 

secondo quanto espresso da D. M. 17/01/2018 e relativi Eurocodici;

 

Tipologie strutturali trattate dal nostro studio:

 

  • Opere in calcestruzzo armato;

  • Opere in muratura;

  • Opere in acciaio;

  • Opere in legno;

  • Opere prefabbricate in c.a.p.

 

Prima di iniziare una nuova progettazione, svolgiamo delle attente valutazioni sulla tipologia della struttura e sulle sue caratteristiche geometriche.

 

Infatti, le tipologie di analisi lineare, LSA e LDA, prevedono un’analisi elastica per la determinazione delle deformazioni e delle sollecitazioni di ogni componente strutturale. In questo caso, le non linearità vengono, convenzionalmente considerate tramite opportuni parametri.

Le procedure lineari, però, offrono risultati poco realistici nel caso in cui il comportamento della struttura si discosti da quello elastico; ciò è particolarmente importante nel caso di edifici irregolari, nel caso in cui vi siano richieste localizzate di duttilità, oppure nel caso di edifici alti che, generalmente, sono caratterizzati da una marcato comportamento elasto-plastico.

Le tipologie di analisi non lineari, NLSA e NLDA, prevedono analisi dinamiche al passo, con l’integrazione diretta dell’equazione del moto, o statiche (pushover), applicando alla struttura forze orizzontali monotone crescenti fino ad un limite prestabilito. Queste procedure consentono una modellazione elasto-plastica della struttura con la possibilità di mettere in conto, durante l’analisi stessa, tutte le capacità dissipative che la struttura è in grado di esplicare e che non possono essere considerate in una procedura lineare.

Analisi I.D.A.

Per alcune tipologie strutturali di fabbricati esistenti, risulta opportuno valutare l'applicazione di questa tipologia di analisi incrementale.

Infatti, l’analisi I.D.A. (Incremental Dynamic Analysis) è uno strumento che consente di condurre la verifica sismica di strutture esistenti. La filosofia di verifica dell’analisi I.D.A. è analoga a quella dell’analisi Pushover, e cioè consiste nel sollecitare la struttura con azioni simiche di intensità crescente verificando il raggiungimento dei diversi stati limite. La differenza fra i due tipi di analisi risiede nella modellazione dell’azione sismica. Infatti, mentre nell’analisi Pushover questa è schematizzata tramite forze orizzontali di piano nel metodo I.D.A. la struttura è sollecitata tramite accelerogrammi.

Ne consegue che l’analisi I.D.A. consente di superare le limitazioni della Pushover, risultando applicabile anche quando non sono presenti piani sismici o nel caso di strutture che non rispettano requisiti di regolarità.

Pertanto, le analisi non lineari consentono una valutazione più rigorosa della risposta strutturale nei confronti dell’azione sismica, e di conseguenza rappresentano per il Progettista un indispensabile strumento nel caso della verifica di edifici esistenti.

 

Telefono 0823-78.73.25 - e_mail: studiomp1@mp1.it

  • Facebook
  • Twitter
  • LinkedIn

©2020 di Studio di Ingegneria Civile. Creato con Wix.com