ECOSISMABONUS 110%

Incentivi statali Legge n. 77/2020

Scarica la scheda documentazione richiesta per studio di fattibilità.

Scopriamo di cosa si tratta

Il D.L. 19.05.2020, n.34, convertito, con modificazioni, dalla Legge 17.07.2020, n.77, meglio noto come SUPERBONUS 110% ha destato molto interesse rappresentando una GROSSA OPPORTUNITÀ PER RIQUALIFICARE LA PROPRIA ABITAZIONE/RESIDENZA attraverso l’utilizzo di strumenti di natura tecnico economica in grado di dare un nuovo valore al nostro patrimonio edilizio.

Essendo però una specifica occasione, i SUPERBONUS devono essere conosciuti e soprattutto compresi.

Ci sono alcune semplici regole che devono essere rispettate: sono regole di natura gestionale, economica e tecnica su cui va posta molta attenzione al fine di evitare qualsiasi criticità che possa tramutarsi nell’impossibilità di fruire degli incentivi messi a disposizione.

-----------------------------------------------------------------

Il Superbonus eleva al 110% l’aliquota di detrazione delle spese sostenute dal 1° luglio 2020 al 30 giugno 2022, per specifici interventi in ambito di efficienza energetica, di interventi antisismici, di installazione di impianti fotovoltaici o delle infrastrutture per la ricarica di veicoli elettrici negli edifici.

Le nuove misure si aggiungono alle detrazioni già previste, ossia per la riduzione del rischio sismico (c.d. Sismabonus) e di riqualificazione energetica degli edifici (cd. Ecobonus).

Tra le novità introdotte, è previsto lo sconto in fattura dai fornitori dei beni o servizi o la cessione del credito corrispondente alla detrazione spettante.

 

Il Superbonus spetta in caso di:

  • interventi di isolamento termico sugli involucri:​

  • sostituzione di impianti di climatizzazione invernale;

  • interventi antisismici:

VANTAGGI

La detrazione è riconosciuta nella misura del 110%, da ripartire tra gli aventi diritto in 5 quote annuali

In alternativa alla fruizione diretta della detrazione, è possibile optare per un contributo anticipato sotto forma di sconto dai fornitori dei beni o servizi (sconto in fattura) o per la cessione del credito corrispondente alla detrazione spettante.

 

La CESSIONE del credito può essere disposta in favore:

  • dei fornitori dei beni e dei servizi necessari alla realizzazione degli interventi

  • di altri soggetti (persone fisiche, anche esercenti attività di lavoro autonomo o d’impresa, società ed enti)

  • di istituti di credito e intermediari finanziari.

--------------------------------------------------------------

Per poter accedere alle detrazioni dell’Ecobonus 110 sarà ovviamente necessario rispettare il requisito minimo del miglioramento di 2 classi energetiche e il rispetto dei massimali di spesa previsti dal decreto.

Massimali di Spesa degli interventi trainanti

  • Cappotto Termico:

    • 50.000 € per edifici unifamiliari e unità situate all’interno di edifici plurifamiliari funzionalmente indipendenti e con uno o più accessi autonomi dall’esterno;

    • 40.000 € da moltiplicare per il numero delle unità immobiliari che compongono l’edificio, per edifici composti da 2 ad 8 unità;

    • 30.000 € moltiplicati per il numero di unità immobiliari che compongono l’edificio, per edifici composti da più di 8 unità.​

  • Interventi sugli impianti comuni:

    • 30.000 € per edifici unifamiliari e unità situate all’interno di edifici plurifamiliari funzionalmente indipendenti e con uno o più accessi autonomi dall’esterno;

    • 20.000 € da moltiplicare per il numero delle unità immobiliari che compongono l’edificio, per edifici fino ad 8 unità;

    • 15.000 € moltiplicati per il numero di unità immobiliari che compongono l’edificio, per edifici composti da più di 8 unità.

Massimali di Spesa degli interventi trainati

E’ possibile cumulare altre tipologie di lavori previste dal vecchio Ecobonus, aumentandone l’aliquota al 110%.


Questi interventi, definiti “trainati” sono:

  • Sostituzione di finestre comprensive di infissi: in questo caso si parla di massima detrazione fruibile al 110% (pari a 60.000 €) con un limite di spesa effettivo, per singola unità immobiliare, pari a 54.545 €;

  • Installazione di impianti fotovoltaici: massimale di spesa è pari a 48.000 €, considerando 2.400 € per singolo kWh. Tale limite si abbassa a 1.600 € per interventi di demolizione e ricostruzione o nuova costruzione;

  • Installazione di sistemi di accumulo: il massimale di spesa previsto è di 1.000 € per ogni kWh;

  • Installazione di colonnine di ricarica per auto elettriche: è previsto un limite massimo di 2.000 €;

Per quanto riguarda gli interventi di riduzione del rischio sismico, ovvero il Sismabonus 110%, non risulta più necessario effettuare il salto di una o più classi sismiche per accedere all'agevolazione fiscale.

Il massimale previsto per tale agevolazione è 96.000 euro.

Contattaci per uno studio di fattibilità e valutare la tua possibilità di accesso al superbonus 110%.

 

Telefono 0823-78.73.25 - e_mail: studiomp1@mp1.it

  • Facebook
  • Twitter
  • LinkedIn

©2020 di Studio di Ingegneria Civile. Creato con Wix.com